Storia

La ditta “Costantini Glassbeads di Moretti Alessandro” apre solo nel 2006 ma in realtà ha alle spalle una lunga tradizione familiare che dura da quasi un secolo.
In origine ci furono il bisnonno Ubaldo Costantini e il nonno Cleto Costantini che producevano sia in forma autonoma sia in collaborazione con altri soci, vedi Costantini – Melloni & Moretti – Costantini & Valmarana.

Alessandro durante la sua infanzia ama trascorrere il suo tempo libero nella storica azienda del nonno il quale giorno dopo giorno vedendo l’interesse dell’unico nipote, comincia a spiegarli le varie fasi di lavorazione del vetro e i segreti del mestiere. Anche gli operai tra una corsa e l’altra per tirare le canne di vetro che poi diventeranno conterie lo aiutano ad apprendere questo antico lavoro. O le signore, che raccontano storie mentre filano con i telai lunghe frange per paralumi. Resta ore a guardare il nonno mentre sminuzza le canne di vetro per farle diventare perle e quanto questi non lo vede, corre a giocare tra le centinaia di casse contenenti perline di tutti i colori e misure, alcune talmente piccole da sembrare sabbia.

Sicuramente tutto questo affascinante percorso è stato per lui la scintilla che lo ha spinto a frequentare l'istituto statale d'arte di Venezia specializzandosi nel settore vetro e a diplomarsi come Maestro D'arte Applicata apprendendo così tutte le tecniche e le tipologie del vetro veneziano oltre che a progettarlo.

Nel 2006 inizia a lavorare in proprio con la “Costantini Glassbeads di Moretti Alessandro” mantenendo nella denominazione sociale il cognome materno sia per il forte legame con il nonno, sia perché ormai questo era diventato nei decenni un brand conosciuto in tutto il mondo. Decide però a differenza dei suoi predecessori di ampliare la produzione inserendo la tipica lavorazione delle perle a lume veneziane. Produzione che esegue personalmente studiando tecniche di lavorazione mai usate e cercando di far uscire dalla fusione delle canne di vetro perle sempre nuove da un sapore tradizionale ma allo stesso tempo rivolto alla modernità.

La produzione della “Costantini Glassbeads di Moretti Alessandro” spazia dalle perle di conteria, perle veneziane prodotte con l'antica tecnica ad aria, perle a lume, collane, bracciali, orecchini, accessori moda, frange moda o per paralumi, complementi d'arredo fino alle bomboniere.

Come obbiettivi aziendali e personali, Alessandro ha il rilancio dell’originale perla in vetro di Murano prodotta esclusivamente nella famosa isola, la ricerca e lo sviluppo di nuove tecniche e il mantenimento e la conservazione di vecchie tecniche tramandate di padre in figlio, o nel suo caso nonno nipote, sin dai tempi della Serenissima.

Nel 2008 dopo aver accumulato brevi esperienze con numerosi designer e case di moda incontra Cristina Bedin con la quale inizia uno scambio di esperienze e di interessi fino a essere coinvolto insieme ad altri cultori della perla in vetro originale ad organizzare e presentare degli eventi e delle sfilate di moda con “Do you Bead”. - www.doyoubead.com -
Unendo vecchie conterie prodotte dalla sua famiglia e nuove perle veneziane Alessandro fa nascere collezioni presentate di volta in volta in vari eventi sia in network con altri designer sia in modo individuale. Tra queste possiamo ricordare:

  • Simboli & Dei - Stoppin Time (2010)
  • Il leone e i Mori (2010)
  • Leggende Veneziane – Arcana (2011)
  • I sestieri di Venezia – 2011
  • Lava & Fuoco 2012
  • Hypnosis by sand and water 2013

Durante il 2013 Alessandro è stato coinvolto come relatore e consulente nell'ambito del pregetto "Gioielli di Vetro" a cura di Bianca Cappello, il quale progetto è realizzato in collaborazione tra il Politecnico di Milano, l'Accademia di Belle Arti di Firenze e l'Accademia di Belle Arti di Venezia.

La ditta “Costantini Glassbeads di Moretti Alessandro” è la fusione tra tradizione e innovazione, passato e futuro senza mai dimenticare passione e qualità.